Martedì, Novembre 21, 2017

milano egiziana espulsa terrorismoMilano, 13 novembre - Aveva contatti con l'Isis e si era resa disponibile dapprima, ad andare in Siria a combattere ma la cosa si era resa difficile. A quel punto, aveva dichiarato al suo contatto di essere pronta a compiere un attentato kamikaze in Italia, ma non aveva ricevuto alcuna risposta. Per questo motivo, Fatma Ashraf Shawky Fahmy, 22 anni, egiziana, è stata espulsa dall'Italia.

La ragazza, viveva al quartiere Gratosoglio con i genitori e tre fratelli minorenni. Era in possesso di regolare permesso di soggiorno, ma disoccupata. Sino al 2013, viveva come un'occidentale ma successivamente, ha avviato un percorso di radicalizzazione che l'ha portata ad essere una potenziale terrorista per conto del Califfato.

Le indagini sono state condotte dalla DIGOS.

Antonio Marino

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION