Domenica, Agosto 19, 2018

juventusLa Juventus si gode una serena sosta dal campionato dopo aver aperto il 2018 così come aveva chiuso il 2017, ossia vincendo; dopo l'affermazione di Cagliari, i bianconeri possono vantare due punti in più rispetto alla scorsa stagione, che pure non sono al momento sufficienti per garantirsi il primato in serie A.

Il Napoli, in effetti, sta tenendo un cammino da vertigine, con ben 10 punti in più rispetto allo stesso punto dell'anno scorso; la squadra di Allegri, in ogni caso, proviene da sei vittorie negli ultimi sette incontri ed è lì, incollata ad una sola lunghezza di margine dai partenopei. I bianconeri, inoltre, possono vantare un attacco più prolifico (49 gol realizzati contro i 44 della capolista) ma la squadra di Sarri si è mostrata più solida in difesa (subendo solo 13 gol contro i 15 dei bianconeri). La Juventus, ulteriormente, prosegue con autorevolezza il proprio cammino su tre fronti, con alle porte anche la semifinale di Coppa Italia con l'Atalanta e la sfida negli ottavi di finale contro il Tottenham per continuare ad alimentare il sogno ormai quasi ossessivo di alzare al cielo la Champions League.

Le soddisfazioni per il club bianconero, per di più, non si limitano all'aspetto sportivo. La quotazione in borsa del titolo juventino ha maturato nel corso degli ultimi dodici mesi una crescita esponenziale, superiore al doppio (più di chiunque altro in Europa) del valore dell'anno scorso, sull'onda di risultati positivi sul terreno di gioco e di scelte felici in ambito aziendale. Tornando invece al campo, a testimonianza della bontà del cammino compiuto dalla Juventus nel corso dell'anno solare appena concluso, i lettori di uefa.com hanno gratificato la compagine juventina inserendo Buffon e Chiellini nell'undici europeo ideale dello scorso anno, che la squadra di Allegri condusse brillantemente fino al nefasto epilogo della finale di Cardiff.

Quanto al mercato invernale, non è costume della Juventus intervenire sulla rosa in questo momento della stagione, se non con ritocchi di importanza secondaria. Marotta e Paratici sembrano in verità all'opera in un lavoro di semina, destinato a dare frutto in estate; Emre Can, a proposito del quale è intervenuta anche la solida benedizione di Khedira, sembra cosa fatta per luglio. Non è escluso, poi, che la Juventus avvii un intenso corteggiamento verso Pellegrini della Roma, altro centrocampista ben più che promettente, la cui clausola di svincolo non ha ancora raggiunto livelli proibitivi.

Prosegue infine con tranquillità la ricerca di un portiere. La successione a Buffon sembra essere già avvenuta senza troppi scossoni, con Szczesny che si è mostrato all'altezza del ruolo in vista dell'ormai prossima e pacifica abdicazione dell'estremo difensore carrarese. Si cerca dunque un vice per il portiere polacco, all'interno di una cospicua rosa di candidati tra cui figurano l'eroico Brignoli (giustiziere del Milan) del Benevento, Leali (al momento confinato in Belgio allo Zulte Waregem), Marchetti (emarginato in casa Lazio) e Audero, che sta conducendo una stagione brillante a Venezia agli ordini di Inzaghi.

Gigi Bria

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION