Giovedì, Febbraio 22, 2018

nello ruggieroLa crisi, si sa, colpisce sempre ed inesorabilmente, e soprattutto quando meno te l’aspetti. No, non stiamo parlando di questioni economiche, macro o micro... no. Stiamo parlando della crisi che colpisce, diciamo così, quanti sono in cerca dell’anima gemella. Orbene, c’è chi è andato oltre a questo fenomeno di costume e si è sposato... ma con se stesso. Facciamo un po’ di chiarezza su questa vicenda decisamente particolare: un uomo (non un ragazzo, eh), un quarantenne, ha deciso di sposarsi con sé stesso, viste le enormi difficoltà nel trovare qualcuna del gentil sesso disposta ad instaurare con lui una relazione sentimentale.

E così, il protagonista di di questa impresa, Nello Ruggiero, un parrucchiere di Sant’Antonio Abate, un paesino del napoletano, ha raccontato ai microfoni di una radio locale, Radio Cusano Campus, di aver deciso di farsi addirittura immortalare nell’atto del fatidico Sì, e precisamente dalle telecamere del docu–reality, 'Il Boss delle Cerimonie' ( in onda su Real Time). Ma a sentire lui, la sua scelta si è basata su motivazioni molto profonde: “E’ nato tutto per caso. Dovevo festeggiare i miei 40 anni. In famiglia siamo cinque figli, l’unico non sposato ero io. I miei anziani genitori giustamente volevano vedere anche me sposato, così ho deciso di sposarmi con me stesso. L’ultima storia importante che ho avuto è terminata nel 2012: da allora mia madre non mi ha chiesto più il motivo per cui non mi sposassi, perché aveva visto che iniziavo a stare bene da solo, a ritrovare me stesso”. Quindi prosegue: “Mi sono avvicinato alla Chiesa e ho seguito le orme di una mia zia suora missionaria in Africa, scomparsa nel 2012. Le avevo promesso che sarei andato in Africa e proprio lì ho ritrovato me stesso e l’amore che avevo perso. La trasmissione Il Boss delle Cerimonie mi ha chiamato perché interessava la mia storia, mi hanno chiesto se mi andava di farla vedere in tv. Ho accettato per mandare un messaggio sull’Africa e non certo sul mio matrimonio”. Almeno era sicuro che non si sarebbe rifiutato la mano.

Ora, fresco di viaggio di nozze in Egitto (ovviamente la luna di miele l’ha passata in solitaria con se stesso), ha voluto commentare le numerose reazioni che si sono avute sui social: “Non mi aspettavo tutto questo clamore. Da quando sono tornato dal viaggio di nozze a oggi non ci sto capendo niente. Ho letto 30mila critiche e ringrazio chi ha contestato la mia scelta. In tanti hanno detto che sono uno psicopatico. Una buona parte, però, appoggia anche la mia scelta”. E subito dopo incalza: “Mi sono sposato da solo, ma la fede non poteva mancare. Si tratta di un anello con rosario, a basso costo. A mettermelo sono stati i miei nipotini. Io comunque non ho fatto voto di castità, lo preciso perché molti mi stanno chiedendo il motivo per cui non divento sacerdote o santone. Sono sicuramente disponibile a amicizie e relazioni piccanti, tanto non tradisco nessuno. Figli? Ora no, non ci penso. Prima sì, quando ero impegnato. Sono rimasto sicuramente scottato dalla mia precedente relazione, ma non mi va di parlarne perché significherebbe dare importanza a quella persona. Un suo ritorno da me? Impossibile, è sposata”. Ed a proposito del fascino misterioso emanato dagli uomini sposati sulle donne dice: “Tantissime donne mi stanno scrivendo e corteggiando, ma ormai sono sposato con me stesso, non posso. Si sa che gli uomini sposati sono quelli da cui le donne sono più attratte”.

De gustibus...

Donatella Swift

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION