Martedì, Novembre 21, 2017

terremoti iran iraq giappone costa ricaMilano, 13 novembre - Tre violenti terremoti nello spazio di 12 ore hanno interessato tre punti diversi del mondo. In ordine di tempo, Iran, Giappone e Costa Rica.

Il primo, verificatosi ad inizio serata di ieri, ha colpito una zona di confine tra Iran ed Iraq. La scossa di magnitudo 7,2, è stata registrata nella regione di Sualymaniyya, in territorio iracheno. Al momento, il bilancio è di 339 morti e 2.500 feriti. Numerosi i crolli. Il bilancio si teme possa aggravarsi ulteriormente.

La seconda scossa sismica ha colpito il Giappone quando erano le 07,24 del mattino (le 23,24 in Italia). Il terremoto, di magnitudo 6,1 è stato registrato in mare, nei pressi dell'isola di Honshu e stando alle informazioni, non risultano esserci vittime.

Il terzo terremoto ha colpito il Costa Rica alle 20,28 (le 03,28 in Italia). Considerevole anche in questo caso la magnitudo: 6,7. Il sisma è stato registrato nella zona della città di Jaco, a 100 chilometri dalla Capitale, San José. Si sono verificati numerosi crolli, ma non risultano esserci vittime. Alla prima scossa ne sono seguite altre due di magnitudo 5,1 e 4,1, sempre nella medesima zona.

La terra ha tremato anche in Italia ma fortunatamente, senza alcuna conseguenza. Una prima scossa di magnitudo 2, alle 00,27 nella zona di Pesaro Urbino e Perugia. La seconda, sempre di magnitudo 2 è stato registrato alle 5,59 nel Centro della penisola, nelle stesse zone già duramente colpite dal terremoto dell'anno scorso: Norcia, Accumoli ed Arquata del Tronto.

Antonio Marino

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION