Domenica, Dicembre 17, 2017

milano omidicio 22 marzo begattiMilano, 30 novembre - Potrebbe essersi conclusa nel peggiore dei modi, la fuga di Alberto Hugo Begatti, il 31enne figlio del pensionato ucciso nel suo appartamento di Corso 22 Marzo a Milano, il cui corpo è stato trovato nella mattina di martedì scorso. Il figlio era stato sin da subito messo in cima alla lista degli indiziati.

Poche ore fa, i mezzi di soccorso hanno trovato un corpo nel fiume Adda, a Comazzo, in provincia di Lodi: ne dà notizia la Questura di Milano. Si suppone che il cadavere possa essere quello di Alberto Hugo la cui macchina era stata trovata abbandonata ieri a Rivolta d'Adda, vicino all'argine del fiume, cosa che aveva fatto temere un gesto estremo del giovane.

Ora, bisognerà attendere il riconoscimento ufficiale da parte dei familiari.

Antonio Marino

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION