Martedì, Dicembre 11, 2018

milano aggressione autobusMilano, 20 gennaio - Un uomo di 56 anni, pare un conducente ATM fuori servizio, è stato aggredito e picchiato ieri sera su un autobus della linea 80, in Piazza De Angeli, a Milano. Per difendersi, l'uomo ha estratto un coltellino ed ha ferito al fianco uno degli aggressori, un 17enne italiano.

Tutto sarebbe cominciato alla fermata di Via Rembrandt, quando la banda di giovani teppisti ha impedito al conducente di chiudere le porte per far salire alcuni di loro. A quel punto, l'uomo a bordo dell'autobus ha reagito, protestando per il loro comportamento. Ne è nata prima una rissa verbale che presto è degenerata in un'aggressione fisica ai danni del passeggero. Tutto si è consumato sul marciapiede del capolinea di Piazza De Angeli. Il passeggero è stato ripetutamente colpito a pugni in faccia e spintonato fino a fargli sbattere la testa. A quel punto, per non farsi sopraffare, l'uomo ha estratto un coltellino con il quale ha colpito al fianco il 17enne.

Sul posto è intervenuta un'ambulanza del 118 che ha provveduto al ricovero del 17enne in codice giallo al Fatebenefratelli, dove si trova in prognosi riservata ma non sarebbe in pericolo di vita. Anche il passeggero è stato ricoverato in ospedale, nel suo caso al San Paolo, per farsi refertare.

Sul caso, indagano i Carabinieri che hanno denunciato l'uomo per lesioni.

Antonio Marino

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION