Martedì, Novembre 21, 2017

milano cantieri m4Milano, 8 novembre - "Ha ragione il sindaco Sala ad affermare che la M4 è indispensabile per rendere la città più moderna, sempre più competitiva con le altre grandi capitali europee e attenta all’impatto ambientale. Un progetto che, è bene ricordarlo, fu pensato all’epoca delle amministrazioni di centrodestra e di cui l’attuale sindaco, molto probabilmente, non taglierà nemmeno il nastro inaugurale. Quello che deve fare un’amministrazione lungimirante è pensare ai tempi di realizzazione dell’opera coordinando e verificando gli impegni presi da tutti gli attori coinvolti. Ad esempio, il cantiere del tratto centrale è in ritardo e crea grossi problemi a residenti, commercianti e all’intera città in fatto di viabilità. In previsione del Natale, a che punto siamo con la riduzione dell’area cantiere e dell’allargamento delle vie calpestabili fino a ipotizzare una sorta di area pedonale temporanea in Sant’Ambrogio? E poi, si fa un gran parlare dei lavori in corso, ma come saranno il layout e le finiture delle stazioni? In consiglio comunale non abbiamo mai visto alcun progetto. E per quanto riguarda le aree cantierizzate quale sarà il loro futuro? Verranno realizzati spazi pubblici fruibili da tutti? Vie pedonali? Aree gioco? Sarà l’occasione per ripensare la viabilità in alcune vie? Nei contratti d’appalto si legge di restituzione delle vie nelle condizioni antecedenti all’apertura dei cantieri. Trovo che un’amministrazione attenta, sulla carta, al verde e alla modernità dovrebbe porsi delle domande per rispondere alle esigenze. Di questo il sindaco sembra non curarsene se non per la riapertura dei Navigli di cui non si capisce la reale utilità".

Così Alessandro De Chirico, Vicecapogruppo di Forza Italia a Palazzo Marino.

Antonio Marino

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION