Martedì, Novembre 21, 2017

pedrazzini legge carceri lombardiaMilano, 14 novembre – “La nuova legge regionale di tutela dei detenuti ha l’obiettivo finale di ridurre l’impatto della criminalità sulla nostra società favorendo un reinserimento di chi è incarcerato e limitando, dunque, il rischio che possa reiterare il reato. Ma sappiamo anche come il tema delle carceri italiane rappresenti una ferita aperta per chi crede nei diritti civili nel nostro Paese, visti i periodici richiami e le condanne dell’Italia in sede Europa. In questo senso da Regione Lombardia arriva un atto che è insieme di sensibilità e di innovazione, andando a fare tesoro dell’esperienza comunque positiva della precedente legge 8 del 2005 ma prendendo atto che anche se sono passati solo dodici anni da allora la situazione carceraria è profondamente cambiata e le disposizioni in materia devono essere adeguate alla nuova realtà. La norma approvata oggi valorizza il percorso della cosiddetta giustizia riparativa, promuove il reinserimento lavorativo e la formazione scolastica e professionale, assicura particolare attenzione ai temi dell’assistenza sanitaria in carcere e alla riabilitazione dalle dipendenze. Si tratta di un provvedimento di civiltà che è stato sostenuto con convinzione da Forza Italia, da sempre attenta ai temi della giustizia, e che è stato seguito con impegno nel suo iter di definizione dal collega Mario Mantovani”.

Così Claudio Pedrazzini, Presidente di Forza Italia nel Consiglio regionale della Lombardia, sulla nuova legge per la tutela delle persone sottoposte a provvedimento dell’autorità giudiziaria, approvata oggi in Aula.

Antonio Marino

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION