Venerdì, Settembre 21, 2018

maroniMilano, 12 gennaio - Il Governatore della Lombardia, Maroni è tornato sulla polemica innescata ieri tra lui ed il Segretario Federale della Lega Nord, Salvini, ridimensionando l'episodio.

"E' stato uno sfogo umano e non politico", ha affermato Maroni che si è detto "dispiaciuto di queste polemiche che non ho voluto io, ma per me e' una pagina chiusa. Viva Salvini premier". "Mi sono sfogato perche' mi sono sentito trattato un po' male, fine. Ora si torna a lavorare come prima a sostegno di Salvini premier perche' questo fanno i leghisti e io sono della Lega".

Circa un confronto tra lui e Salvini: "Si', certo, siamo entrambi milanisti, di fede rossonera. Considero chiusa questa vicenda spiacevole. Poteva essere gestita meglio? Si' certamente da entrambe le parti, pero' per me la questione e' chiusa".

A chi gli chiedeva un commento circa l'affermazione di Salvini sul fatto che Maroni non è indispensabile, il Governatore lombardo ha risposto: "Sono d'accordo nessuno e' indispensabile. Io mi sono sfogato l'altro giorno pero' adesso basta, la vicenda e' chiusa. Lo sostengo lealmente come candidato premier e adesso mi occupo della Regione per sostenere Attilio Fontana".

Antonio Marino

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION