Martedì, Novembre 21, 2017

cacciuccoCare Amiche e cari Amici lettori, il nostro itinerario gastronomico italiano ci porta oggi in Toscana. Come per le altre regioni visitate in precedenza, anche qui si ha solo l’imbarazzo della scelta su cosa mangiare. Uno dei piatti forti che ho voluto scegliere per voi, è sicuramente il cacciucco alla livornese che, come moltissimi di voi sapranno, è a base di pesce. Non è difficile da preparare ma non è tra i più veloci: tra la preparazione degli ingredienti e la cottura, vi servirà un’ora e mezza circa.

Per prepararlo per quattro persone, vi occorreranno 600 grammi di pesce da zuppa, 800 grammi di pesce palombo, 500 grammi di cozze, 500 grammi di vongole, 6 cicale di mare, 500 grammi di pomodori, una carota, una costa di sedano, una cipolla, due spicchi d’aglio e mezzo bicchiere di vino rosso. Ed ancora, prezzemolo, olio extravergine d’oliva, peperoncino, fette di pane e sale per quanto potranno bastare.

Innanzitutto, occupatevi del pesce che dovrete lavare e tritare, unendolo alla cipolla, alla carota, al sedano per poi metterlo a rosolare in olio abbondante. Quando vedrete la cipolla imbiondirsi, sarà il momento di abbinare i polipi e le seppie che avrete tagliato a pezzetti. Fate soffriggere ed aggiungete il mezzo bicchiere di vino.

Attendete qualche minuto e togliete dalla pentola i polipi e le seppie, aggiungendo i pomodori che dovranno essere pelati e dai quali avrete tolto i semi; inoltre, tagliati a cubetti. Nella pentola, aggiungete i pesci da zuppa e se le avete a disposizione, le teste dei pesci. Irrorate con del brodo: basterà qualche mestolo. Lasciate cuocere per una ventina di minuti dopodiché, setacciate il pesce e rimettetelo subito in cottura.

Ora è il momento di rimettere i polipi e le seppie che avete cotto prima, allungare con del brodo o con un po’ d’acqua. Aggiungete un po’ di sale e di peperoncino.

Dopo aver fatto cuocere il tutto per altri 20 minuti, abbinate le cicale, i calamari ed il palombo. Ulteriori venti minuti di cottura e, quando mancheranno pochi istanti al termine, un bel po’ di prezzemolo tritato sul vostro composto.

La cosa importante del cacciucco è che sia una vera zuppa di pesce e per questo, deve essere abbastanza allungato. Per servirlo in tavola, utilizzate delle ciotole dentro le quali metterete le fette di pane che avrete ben abbrustolite ed agliate.

Per quanto riguarda l’abbinamento con il vino, il mio suggerimento è un Collio Pinot Bianco.

Gli estimatori della birra potranno degustare il cacciucco con una Sour Ales di loro gradimento: una Rodenbach, una Rodenbach Grand Cru oppure una Duchesse de Bourgogne.

Alla prossima ricetta!

Chef Antony

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION