Martedì, Maggio 22, 2018

k jacketLa storia di Boglioli inizia nei primi decenni del Novecento, a Gambara, in provincia di Brescia. La Famiglia Boglioli fonda una sartoria maschile, fornendo ai propri clienti abiti di qualità con tagli eleganti e rifuniture pregiate. Negli anni Sessanta, cavalca il boom economico e si specializza nella costruzione e nella confezione dell'eleganza maschile.

Nel 1970, Mario e Pier Luigi Boglioli convertono l'alto artigianato acquisito in industria. Negli anni Novanta, Boglioli si concentra esclusivamente sulla propria produzione, nello stabilimento bresciano di Gambara lavorano 120 persone, e nei laboratori dell’indotto ne occupano altre 200. Una crescita e uno sviluppo che sono frutto del guardare sempre avanti.

Grazie alla passione questa famiglia ha saputo mantenere, le caratteristiche di sartorialità delle origini, trasformandole in una realtà, rendendole celebri grazie alle ideazioni e realizzazioni di innovative giacche destrutturate in cachemire.

È l'inizio del successo: il look destrutturato, rifinito al millimetro e calibrato in ogni dettaglio, diventa un marchio di fabbrica. L'impegno costante riservato a ricerca e sviluppo viene premiato: dal 2000 in poi, il brand si impone a livello internazionale con un'immagine precisa e altamente identificabile.

Con la sperimentatazione di procedimenti all’avanguardia, tinture e trattamenti su tessuti preziosi e nobili come il cachemire, i fratelli Boglioli hanno creato un'icona: la K jacket.

Lo stile unico, originale, fatto di un'eleganza contemporanea e dégagé è l’elemento distintivo delle collezioni Boglioli. Il brand si posiziona in un mondo in cui il vestire è un momento piacevole, non un impegno. La filosofia Boglioli è rivolta ad un uomo concreto con principi innovativi, che non vuole essere omologato ma che si deve distinguere per un’eleganza che rompe gli schemi.

Sergio Cairati

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION