Sabato, Maggio 26, 2018

torino appendino sindaco indagataTorino, 29 giugno - Il Sindaco di Torino, Chiara Appendino sarebbe stata iscritta nel registro degli indagati per il caos di Piazza San Carlo nella sera del 3 giugno scorso, in occasione della Finale di Champions League. In quella situazione rimasero ferite 1527 persone ed una donna è morta dopo giorni di agonia.

Fonti della Procura di Torino fanno sapere che si tratta di un "atto dovuto" a seguito delle numerose denunce presentate dai feriti che vedono nel Sindaco la responsabile di quanto accaduto per la mancanza di sicurezza.

Dal Comune intanto, giunge una secca smentita. A parlare è Luca Pasquaretta, portavoce del Sindaco: "Non abbiamo ricevuto nulla, nessuna comunicazione dalla Procura. Smentiamo categoricamente". Non si sbilancia neanche il Procuratore Antonio Spataro, trincerandosi dietro un "Non confermo né smentisco".

AGGIORNAMENTO

ORE 12,00 - Il Procuratore Antonio Spataro ha diffuso una Nota nella quale afferma: "La Procura non ha disposto di propria iniziativa alcuna iscrizione nel registro degli indagati di persone aventi responsabilità istituzionali. Nella ipotesi in cui pervengano all'Ufficio querele-denunce da parte di privati, l'iscrizione dei querelati nel predetto registro costituisce atto dovuto". La Nota prosegue precisando: "Allo stato non sono previsti interrogatori di persone che rivestono pubblici uffici".

Antonio Marino

comments

CULTURA

RICETTE

MISTERI

FASHION